Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Vent’anni di Harambee: “Be to care”, 28-30 settembre 2022

Nel suo 20° anniversario, Harambee lancia un simposio su progettualità sperimentali per fronteggiare le attuali crisi mondiali. 
-Il Simposio riunirà autorevoli personalità di contesti differenti per individuare risposte innovative e comuni alle sfide più attuali;
-L’iniziativa sarà un’occasione di rilancio del Terzo Settore, a livello internazionale, quale soggetto rilevante per rimettere l’uomo al centro nella gestione delle crisi globali;
-Il Simposio segnerà l’avvio di iniziative concrete che si realizzeranno nel corso degli anni a venire nell’ambito del Centenario dell’Opus Dei da cui Harambee trae ispirazione.

Harambee Africa International (progetto creato in occasione della canonizzazione di Josemaría Escrivá, fondatore dell’Opus Dei) celebra vent’anni di impegno nella solidarietà internazionale radunando autorevoli personalità impegnate nella ricerca e nell’applicazione di soluzioni innovative alle più attuali problematiche sociali globali.

La pandemia e il conflitto in Europa, così come l’emergenza climatica, stanno colpendo in maniera trasversale una varietà di settori e ambiti di vita. D’altra parte, il terzo settore ha sempre contribuito in maniera rilevante alla risoluzione di problemi sociali importanti. Di fronte alla crescente diffusione del senso di incertezza sul futuro prossimo, è indispensabile rafforzare l’unità e la collaborazione per dar vita a risposte solidali e sostenibili. Harambee desidera, dunque, offrire uno spazio di riflessione e confronto per approfondire strategie e azioni innovative tra attori provenienti da organizzazioni pubbliche o private, locali, nazionali o internazionali, di ispirazione religiosa o di motivazione civica, in un clima di collaborazione e nell’ambito di obiettivi comuni.

Il Simposio

Avrà luogo a Roma il 28-29 e 30 settembre 2022 e si articolerà in diverse sessioni:
La prima giornata  –Listen and learn– sarà dedicata ad un dialogo e confronto tra persone di diverse convinzioni e responsabilità. Si svolgeranno due tavole rotonde: nell’una, verranno analizzate le sfide sociali affrontate e le risposte efficaci dei progetti; nell’altra, alcuni professionisti condivideranno le loro esperienze in diversi campi e contesti internazionali.

La seconda giornata – share to co-create– vedrà la realizzazione di un workshop su “iniziative di solidarietà ispirate a Josemaría”. Harambee è nato come espressione dell’impegno di molte persone per il continente africano e costituisce un’eredità di solidarietà, frutto di un evento ecclesiale. In occasione del suo 20° anniversario, e con il centenario dell’Opus Dei alle porte, si desidera invitare persone che, ispirate da San Josemaría o incoraggiate dai suoi insegnamenti, lavorano professionalmente in iniziative di natura sociale. Questa seconda giornata propone di aprire un dialogo per condividere esperienze e apprendimenti, riconoscere le sfide del presente e immaginare soluzioni per il futuro attraverso un esercizio di co-creazione.

La giornata conclusiva -Appreciate and celebrate– affronterà il tema dell’ “innovazione sociale e giovani in Africa”: un’occasione per incontrarsi, ricordare le origini e ripensare la missione e gli obiettivi di Harambee, guardando al futuro con gli occhi e il cuore di un continente pieno di giovani. Nel corso della terza giornata di questo simposio, verranno celebrate e premiate le buone idee e i progetti di alcuni giovani imprenditori africani, saranno presentati documentari e reportage che offrono al mondo un’immagine accurata di terre ricche di umanità. Sarà, infine, anche l’occasione per ringraziare tutti coloro che in vent’anni anni hanno contribuito con il loro granello di sabbia, in un clima di speranza.

Parteciperanno (tra gli altri): Rafaelle Izzo -Presidente Harambee Africa International (Italia), Anna Claire Pache – ESSEC Business School Paris (Francia), Leonardo Becchetti -Roma Torvergata (Italia), Marta Pedrajas -Dicastero Sviluppo Umano Integrale (Vaticano), Vincent Ogutu  -Strathmore University (Kenya), Stefano Orlando -Comunità Sant’Egidio (Italia), Jumana Trad – Fundación Promoción Social (Spagna), Enase Okonedo – Pan-Atlantic University (Nigeria), Pietro Cum – Centro ELIS (Italia), Fabio Andrés Montoya – Interactuar (Colombia), Carlo Papa -Enel Foundation (Italia).

Maggiori informazioni sui relatori e sul programma dettagliato sono disponibili sul sito web dedicato all’iniziativa: www.betocare.org

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: